CORTE DI CASSAZIONE: manomissione tachigrafo è reato penale
Home 9 Aggiornamenti 9 CORTE DI CASSAZIONE: manomissione tachigrafo è reato penale

Nuova sentenza conferma e ribadisce la legittimità di considerare reato la manipolazione del cronotachigrafo.

Corte di Giustizia Europea

Il 25 ottobre 2022, con la sentenza n. 40187/22, la Corte di Cassazione si è espressa ancora una volta in materia di infrazioni riguardanti la manomissione del tachigrafo. Con la nuova sentenza è stato ribadito, dopo averlo già fatto più volte negli ultimi anni, che la manipolazione del cronotachigrafo configura a tutti gli effetti una violazione anche di norme penali e nello specifico dell’art. 437 del Codice Penale

ART. 437 CODICE PENALE

Chiunque omette di collocare impianti, apparecchi o segnali destinati a prevenire disastri o infortuni sul lavoro, ovvero li rimuove o li danneggia, è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni“.

Gli agenti di polizia, in occasione dei controlli su strada, hanno sempre ricondotto la collocazione di magneti o altri atti finalizzati alla manomissione tachigrafo digitale alla lettera della norma ovvero a “rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro”. Questa interpretazione è stata ritenuta corretta dalla Corte di Cassazione.

LA SENTENZA SULLA MANOMISSIONE TACHIGRAFO DIGITALE

Nello specifico le vicende protagoniste della sentenza del 25 ottobre scorso riguardavano fatti accaduti tra il 2010 e il 2013 e che coinvolgevano sia i titolari dell’azienda che i dipendenti della stessa. La Corte di Cassazione ha statuito che queste manomissioni sono da considerarsi effettivamente come azioni fraudolente di “Rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro” e come tali sono punibili a norma del Codice Penale. Il chiaro intento è stato quello di chiarire definitivamente la materia e aumentare la portata preventiva del sistema sanzionatorio.

 

 

Articoli correlati

NUOVO TACHIGRAFO: prorogato nuovamente il termine

NUOVO TACHIGRAFO: prorogato nuovamente il termine

In data 06 ottobre 2023, il Ministero dell’Interno, ha prorogato temporalmente al 31 dicembre 2023 il regime di tolleranza per l'installazione dei tachigrafi intelligenti di seconda generazione sui veicoli di nuova immatricolazione. Ad oggi la fornitura dei tachigrafi...

leggi tutto

CATEGORIE

ARTICOLI RECENTI

NUOVO TACHIGRAFO: prorogato nuovamente il termine

NUOVO TACHIGRAFO: prorogato nuovamente il termine

In data 06 ottobre 2023, il Ministero dell’Interno, ha prorogato temporalmente al 31 dicembre 2023 il regime di tolleranza per l'installazione dei tachigrafi intelligenti di seconda generazione sui veicoli di...